Altilia: "Sp 25 e statale 106, messa in sicurezza prioritaria"

Botricello, Giovedì 08 Febbraio 2018 - 14:38 di Redazione

La messa in sicurezza della rete viaria e infrastrutturale a supporto dei comuni della Presila e dell’alto Ionio catanzarese è fondamentale per scongiurare il rischio di un totale isolamento delle aree interne e per tutelarne e valorizzarne il ricco patrimonio culturale, ambientale e naturalistico. È quanto dichiara Emanuela ALTILIA, candidata al Senato per la coalizione del centrodestra nel collegio uninominale Crotone-Corigliano che domani, VENERDÌ 9, parteciperà a CATANZARO, all’evento promosso dal Movimento OFFICINE del SUD LA FORZA DI CAMBIARE L’ITALIA che sarà ospitato alle ORE 17 nel NUOVO SUPERCINEMA di Via XX SETTEMBRE. La candidata parteciperà anche agli incontri elettorali di ROSSANO (SABATO 10, alle ORE 18,30 nella SALA ROSSA di Palazzo San Bernardino), di DOMENICA 11 a CARIATI alle ORE 11, al CENTRO SOCIALE e a BOTRICELLO, alle ORE 19 nella sala consiliare di via NAZIONALE I disagi nei collegamenti stradali di queste aree – sottolinea ALTILIA - derivano in gran parte dall’incresciosa vicenda dei lavori di ripristino della Strada Provinciale 25, con i relativi fondi di dieci milioni prima cancellati e poi riallocati con incolpevole ritardo, che rappresenta lo specchio del malgoverno regionale targato OLIVERIO. Un intervento cruciale per i territori della provincia catanzarese e a cui è legata anche la messa in sicurezza della condotta idrica che approvvigiona gran parte del territorio tramite il serbatoio di SANTA DOMENICA e che più volte ha lasciato al secco le case dei cittadini. Mentre si attende ancora l’esito dell’affidamento della progettazione esecutiva a cui seguirà l’appalto per l’avvio dei lavori, si presume che ancora dovranno passare diversi mesi per restituire ai cittadini nel pieno della sicurezza la più importante arteria stradale che collega i Comuni della Presila catanzarese. Su questo campo, FORZA ITALIA ha saputo vigilare e continuerà a dare ascolto e risposte ai cittadini che non possono più vedere lesi i propri diritti. Restando in tema di infrastrutture, ambito fondamentale per lo sviluppo della Calabria, non posso che condividere la richiesta inviata dai sindaci di BOTRICELLO, BELCASTRO, ANDALI, CERVA e MARCEDUSA all’Anas e al Prefetto e le loro apprezzabili proposte su possibili interventi di messa in sicurezza della Strada statale 106 nel tratto dell’Alto Ionio catanzarese. Continuano, infatti, a perdurare ritardi e scarsi interventi sulla strada più pericolosa d’Italia e dal maggiore tasso di mortalità. Essendo stata anche amministratrice nella mia BOTRICELLO, vivo quotidianamente sulla mia pelle queste preoccupazioni e l’appello non può restare inascoltato. L’esperienza di governo del centrosinistra – conclude ALTILIA – è arrivata al termine senza dare risposte, serve una svolta per restituire la dignità ai calabresi e ricucire le distanze con il resto del Paese.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code